Spazio Informativo Gratuito sulla Mediazione Familiare

La separazione e il divorzio sono sempre un processo doloroso e difficile per tutti coloro che vi sono coinvolti perché implicano una ristrutturazione della vita di tutti i componenti familiari che necessariamente devono cambiare abitudini e ristabilire nuove relazioni. Il cambiamento dell’assetto familiare per i bambini può essere molto destabilizzante, soprattutto se avviene in un clima di insicurezza e instabilità. Se tale stress si prolunga nel tempo, può divenire un fattore di rischio per il loro benessere e per quello dei genitori.

L’incremento costante del fenomeno della separazione ha portato l’Associazione Link Lab, a considerare importante la diffusione della cultura della Mediazione Familiare i cui risultati divengono di grande utilità per l’intera comunità.

Poiché essa si inserisce in un contesto di conflittualità di coppia che si manifesta nel momento di crisi del rapporto, la Mediazione familiare, oltre ad essere uno strumento di intervento nelle ipotesi di separazione e divorzio, avrà anche una valenza preventiva rispetto a scenari che potrebbero sfociare in situazioni di maggior gravità. E’ da queste, e altre considerazioni, che l’Associazione Link Lab da alcuni anni, raccoglie attraverso un'analisi del bisogno, dati utili e significativi relativi al nostro territorio, sulla carenza di Spazi/Sportelli Informativi sulla Mediazione Familiare, e sul crescente fenomeno della separazione in cui sono coinvolti figli minori.

L’ obiettivo: aiutare le coppie a separarsi in maniera consensuale, e con un occhio di riguardo alla gestione dei figli minori, facendo anche opera preventiva. L’Associazione, vuole contribuire a promuovere una nuova cultura della separazione, attraverso l’apertura di uno “Spazio Informativo Gratuito sulla Mediazione Familiare”, un servizio socialmente utile per il territorio di Piacenza e province.


CHE COS'E’ LO “SPAZIO INFORMATIVO” E A CHI SI RIVOLGE

Obiettivo dello spazio informativo è fornire specifiche e dettagliate informazioni sul percorso di Mediazione Familiare, affinchè le persone che si trovano in una situazione di conflitto, separazione, o divorzio, possano scegliere consapevolmente e liberamente se avvalersene per la gestione delle loro controversie. E’ un servizio gratuito che non comporta alcun vincolo relativo ai Mediatori Familiari dell'Associazione, che accolgono le persone nella più assoluta riservatezza.

Si rivolge alla coppia in fase di separazione o divorzio, con o senza figli, che attraversa un conflitto familiare, agli avvocati, ai consulenti e agli operatori dei servizi.

Lo Spazio Informativo è attivo dal 1 Ottobre 2019: tutti i primi due MARTEDI di ogni mese dalle 15.30 alle 18.30 SU APPUNTAMENTO nella sede della Associazione Link Lab – Via IV Novembre, 132 - Piacenza (zona Cheope)


CHE COS'E’ LA MEDIAZIONE FAMILIARE

La Mediazione familiare può costituire un’opportunità per una buona separazione. Non è terapaia o counselling e non sostituisce il ruolo dell’avvocato o del giudice. E’ un percorso per coppie in via di separazione, separate o divorziate. Si tratta di un intervento paradossale che chiede a due persone che hanno deciso di lasciarsi, di incontrarsi e riaprire una comunicazione sul livello genitoriale, mettendo alle spalle il passato per guardare avanti e decidere del loro futuro e di quello dei loro figli. Consiste in una serie di incontri con professionisti qualificati (Mediatori familiari), i quali facilitano la comunicazione e aiutano i genitori a collaborare e a trovare soluzioni realistiche.


DI COSA SI OCCUPA?

La Mediazione familiare si occupa della riorganizzazione delle relazioni familiari in vista o in seguito alla separazione o al divorzio. Il mediatore, esperto nella gestione dei conflitti familiari, sollecitato dalle parti, aiuta la coppia ad elaborare un programma di separazione ottimale per sé e per i figli e a esercitare una comune responsabilità genitoriale, rispettando il diritto alla bi-genitorialità dei figli.


CHI E’ IL MEDIATORE FAMILIARE

Il Mediatore Familiare è un professionista qualificato a seguito di percorsi di formazione specifici che interviene, quale figura terza e neutrale, nel percorso di aiuto alla famiglia prima, durante e dopo la separazione o il divorzio, in autonomia dell’ambiente giudiziario, per raggiungere accordi concreti e duraturi concernenti l’affidamento e l’educazione dei minori.

Egli opera su richiesta dei clienti, utilizzando le proprie competenze specifiche per costruire un’esperienza relazionale significativa in un clima di fiducia, sostegno e cooperazione, ponendo al centro del percorso di aiuto i bisogni e gli interessi di tutte le persone coinvolte nell’accordo, in particolare dei figli.

Il mediatore familiare, nel rispetto dei principi deontologici, è tenuto al segreto professionale.